Percorsi cicloturistici

...in bicicletta nel Monferrato

Vercellese da scoprire fra risaie e colline

Alessandria (47 km)
Descrizione del percorso

È un itinerario così bello da essere considerato un classico evegreen di Piemontebike. Si potrebbe chiamare l'itineraio autentico del mare a quadretti: si tratta di un emozionante anello di 50 chilometri, vicino al Po, su strade poco trafficate tra le Colline del Monferrato e le Risaie del Vercellese
Partiamo! Uscendo dalla stazione ferroviaria di Trino, si svolta a destra, si oltrepassa il passaggio a livello e, dopo il semaforo, attraversando la statale 31bis, si arriva al ponte sul Po. Da qui un consiglio: quello di spaziare con lo sguardo dal letto del grande fiume alle Alpi.
Superato il ponte, giriamo a destra, verso Brusaschetto-Rocca delle Donne. Percorriamo un tratto di pianura, accompagnati dalla presenza un po’ spettrale di una landa occupata fino a pochi anni fa da un villaggio operaio ora definitivamente scomparso, che richiama alla memoria il film The day after e fa convergere l’attenzione verso la sponda opposta del fiume, dove svetta la centrale nucleare da 30 anni in fase di dismissione.
Adesso si sale. Si affronta infatti una salita, non lunga ma piuttosto impegnativa, che porta al borgo di Brusaschetto Vecchio posto a 260 metri. Pedalando, non si avverte la fatica, perché ci si ritrova immersi in un panorama mozzafiato: parliamo  delle colline lussureggianti di vigneti esaltate dal Monte Rosa che fa da sfondo e, in basso, il famoso mare a quadretti delle risaie allagate.
Superato il bivio per Camino imbocchiamo, sulla destra, la deviazione per Rocca delle Donne (260 metri), il borgo che un tempo ospitava un convento femminile; un mare digradante di acacie fiorite la separa dalle risaie. Laggiù in basso, tra i blu e i viola dell’acqua, scorgiamo un’isola di terra ferma, che la cartina indica come Palazzolo Vercellese.
Dopo un meritato spuntino al ristorante con terrazza panoramica, usciamo da Rocca e affrontiamo una salita di un paio di chilometri e, al termine, imbocchiamo, sulla destra, la strada che ci conduce a Isolengo e poi a Cantavenna, dove è consigliata la degustazione di vino locale. A due chilometri da Cantavenna, in direzione Gabiano, arrivando alle prime case di Zoalengo lasciamo la provinciale svoltando a destra e - subito dopo - imbocchiamo, sulla sinistra, un sottopasso che conduce ad una discesa, non lunga, ma ripidissima fino ad incontrare la pianura in un rettilineo, che conduce a Piagera, e che ospita un noto mercato ortofrutticolo aperto anche la domenica.
A Piagera ci si ricongiunge con la provinciale che, dopo una decina di chilometri, porta al ponte di Crescentino. Abbiamo percorso in tutto circa 28 chilometri. Superato il ponte, non entriamo a Crescentino ma, alla prima strada a destra, giriamo verso la frazione Mezzi, poi, tenendoci a sinistra, prima dell’abitato di Porzioni, imbocchiamo una stradina che supera con un ponticello la roggia della Doretta Morta.
Ci troviamo quindi a pedalare attraverso le risaie allagate, accompagnati dal volo elegante degli aironi e dal gracidare delle rane, immersi in un’atmosfera particolare, che richiama alla memoria i canti delle mondine. Giungiamo a Santa Maria e da lì proseguiamo sull’argine sterrato fino a Porto Natante, dove funzionava un traghetto che, fino al 1994, collegava le due sponde del fiume.
Pedaliamo nel Parco fluviale del Po e lo lasciamo a Fontanetto, che raggiungiamo dopo aver attraversato la SS31bis e la ferrovia Casale/Chivasso. Dopo una breve sosta, imbocchiamo la SP33, oltrepassiamo Palazzolo Vercellese, e proseguiamo fino a ritornare a Trino. Siamo dunque arrivati in fondo ad un circuito di circa 50 chilometri. Fatto di paesaggi e incontri naturali che non possono essere imitati da nessun altro luogo. Di Claudio Pasero e Daniela Pestarino

Tappe del percorso e punti di interesse
Comune di Trino il Sito
Comune di Camino il Sito
Comune di Gabiano - Frazione di Cantavenna il Sito
Come di Gabiano, Piagera - Leggi qui 

 

Partenza, arrivo e comuni attraversati
Partenza
1512x Alessandria (AL)
Alessandria
Arrivo
Si parte e si arriva da Trino Vercellese
Comuni attraversati
Camino, Gabiano