Percorsi cicloturistici

...in bicicletta nel Monferrato

Lungo la rotta dei Castelli del Monferrato

Gavi (93 km)
Descrizione del percorso

Ecco un itinerario che suggeriamo di programmare almeno in due tappe. Perché i chilometri sono parecchi ma soprattutto c'è tanto da scoprire e ci vuole il tempo giusto per farlo e godersi il Territorio.

Il percorso parte da Gavi, paese di origine medioevale (e val la pena una sosta!), dove si può visitare l’antico Forte, risalente all’anno Mille e poi ampliato e trasformato nel corso dei secoli XVI e XVII; lo si raggiunge con una stretta e ripida salita (ci vogliono le gambe buone!) che conduce ad uno degli accessi principali.

Uscendo da Gavi in direzione San Cristoforo, si percorre una strada pianeggiante che costeggia il torrente Lemme e si snoda fra antiche ville del Seicento e del Settecento e dopo una breve e tortuosa salita si raggiunge l'abitato del paese, dove si costeggia il Castello che fu degli Spinola, caratterizzato da un’agile torre poligonale a pianta irregolare.

Una volta usciti dall'abitato si segue per Castelletto d'Orba per imboccare una bella discesa in mezzo alle vigne (terra del Gavi inteso anche come vino, un bianco che caratterizza questi luoghi) porta alle piccolissime borgate di Crebini e Cazzuli.

Arivati alle fonti Feja si svolta percorrendo un tratto pianeggiante che permette di arrivare a Castelletto d’Orba, con il castello duecentesco.

Una piacevole strada sul crinale conduce a Montaldeo dominato da un altro elegante castello della famiglia Doria, famoso per i suoi fantasmi, e da li al borgo di Mornese, stretto attorno al castello dei Doria.

Il percorso prosegue lungo strade tortuose che si snodano fra colline coperte di boschi fino a vedere in alto, imponente e suggestivo, il castello di Casaleggio Boiro; si è già alle pendici dell’Appennino e si prosegue fino a Lerma, il cui castello degli Spinola in pietra domina a strapiombo il torrente Piota: si scende per inerpicarsi verso Tagliolo Monferrato, un piccolo borgo dalle case in tufo, con il ricetto stretto attorno al castello dei marchesi Pinelli Gentile.

Si scende a valle in direzione Ovada e arrivati all'entrata della cittadina, si svolta in direzione in direzione di Alessandria: oltrepassato il torrente Orba, si percorre la strada che conduce a Rocca Grimalda: la prima parte del percorso è pianeggiante, ma poi la strada sale con ampi tornanti fino a raggiungere questo borgo caratteristico, raggruppato attorno al castello dei Malaspina e dei Grimaldi, con la sua torre circolare, i suoi fantasmi e il giardino all’italiana.

Percorrendo il crinale delle colline ovadesi, coltivate a Dolcetto, si raggiunge un altro borgo di origine medioevale dominato da un antico castello con torre quadrata e mura di difesa: Carpeneto. Con saliscendi fra le colline, si arriva a Trisobbio, col suo castello in pietra, dove è possibile salire sulla torre e ammirare il paesaggio circostante.

Ancora saliscendi piuttosto impegnativi conducono a Cremolino, un borgo in pietra raggruppato attorno al castello medioevale. Si ridiscende a valle e si prosegue in direzione di Ovada, oltrepassando il paese di Molare, col suo castello, restaurato a fine Ottocento dall’architetto Alfredo D’Andrade, ma di antichissima datazione come rocca fortificata.

Si raggiunge ora nuovamente Ovada, si attraversa il centro cittadino e appena fuori si segue la provinciale in direzione Ovada: con terreno pianeggiante si attraversano Silvano, Capriata e Basaluzzo per arrivare a Francavilla Bisio, dove sorge un castello in cotto, ora disabitato.

La strada costeggia il castello e sale dolcemente, si segue la direzione di Tassarolo, che si raggiunge costeggiando il campo da golf. Si lascia Tassarolo con l’imponente castello Spinola, per raggiungere Ila piccola frazione di Rovereto. immersi in una cornice di vigne di Gavi, si scende a valle, prendendo a destra e raggiunta la pianura si segue la strada per Gavi.

Si possono ammirare storiche e seicentesche dimore ora importanti aziende vitivinicole, e il torrente Lemme che qui presenta acque profonde e gole scavate nella roccia tufacea, e si risale leggermente fino a raggiungere Gavi. (testo di Matteo Gandetto)

 

Tappe del percorso e punti di interesse

Gavi, Forte di Gavi 
Castelletto d'Orba sito del Comune 
Informazioni sui Castelli dell'Ovadese QUI Informazioni storiche sul Castello di Basaluzzo QUI Cenni storici su Montaldeo sul sito del Comune La storia di Casaleggio Boiro QUI  Info sul Castello di Tagliolo Monferrato QUI  Castello di Roccagrimalda QUI  Il Castello di Molare, le info QUI

Questo itinerario è stato suggerito dalla struttura Bike Friendly Hotel Al Castello che aderisce al Progetto Piemonte Ciclabile QUI il sito

 

Partenza, arrivo e comuni attraversati
Partenza e arrivo
15066 Gavi (AL)
Alessandria
Comuni attraversati
Carpeneto, Casaleggio Boiro, Castelletto d'Orba, Gavi, Montaldeo, Rocca Grimalda, Tagliolo Monferrato

Strutture “Bike Friendly” consigliate

Caricamento...
AL CASTELLO - Albergo Diffuso
Alessandria | Alberghi, Residenze turistico-alberghiere
AL CASTELLO - Albergo Diffuso
L'unità diffusa è denominata La Casa di Rosa (3 stelle) ed è sita a Gavi, in via Cir.ne Porta Genova n. 7/1
Apri scheda struttura
Casa Incontro Don Luigi Cambiaso
Alessandria | Case per ferie e ostelli della gioventù
Casa Incontro Don Luigi Cambiaso
Apri scheda struttura
Forte di Gavi
Alessandria | Castelli, Fortezze
Forte di Gavi
La cittadina di Gavi, nota per il suo vino bianco, ha origini molto antiche, esisteva già nel neolitico, in epoca romana Gavium era un villaggio importante poiché posto sulla "bretella" stradale tra la via Postumia e l'Emilia. Già in quest'epoca si parla di un castello posto sulla sommità …
Apri scheda struttura
Hobby bici di Enzo Bergaglio - Noleggio
Alessandria | Altro
Hobby bici di Enzo Bergaglio - Noleggio
bici nuove e usate di tutte le marche e bici a noleggio, aperto anche la domenica
Apri scheda struttura
La Bici di Braini Fernanda
Alessandria | Altro
La Bici di Braini Fernanda
La Bici è un'attività dedicata alla vendita di biciclette e alla fornitura di articoli d'abbigliamento ad hoc per ciclisti professionisti e amatoriali. Il negozio, con sede ad Arquata Scrivia, vanta anche una moderna officina per la riparazione e la manutenzione della tua bicicletta e offre un …
Apri scheda struttura
Museo dei Campionissimi
Alessandria | Museo
Museo dei Campionissimi
Il Museo del Ciclismo di Novi Ligure vuole essere un omaggio alla storia del ciclismo e della bicicletta. Un Museo di oltre 3000 metri quadri per rivivere i miti di uno sport insieme con i suoi protagonisti di ieri e di oggi Il Museo prende vita all'interno di un insediamento industriale dismesso, …
Apri scheda struttura
Pinacoteca del Convento dei Padri Cappuccini
Alessandria | Museo
Pinacoteca del Convento dei Padri Cappuccini
Il seicentesco convento dei Cappuccini di Voltaggio ospita un'importante Pinacoteca dotata di una ricca collezione di dipinti e sculture. Creata nell'arco di un quarantennio nella seconda metà dell'Ottocento da un frate cappuccino, padre Pietro Repetto da Voltaggio, la raccolta pur se non …
Apri scheda struttura