Percorsi cicloturistici

...in bicicletta nel Monferrato

Il circuito del Santuario della Madonna della Neve

Stazzano (21 km)
Caricamento...
Descrizione del percorso
La fatica è sacra. Come la natura, che percorre questo itinerario. Per biker esperti e anche un po' allenati. Ma tutto, poi - si sa - dipende dal ritmo. E comunque il sacrificio sarà ripagato. In sella. Dal parcheggio dove abbiamo lasciato l’auto, in prossimità del centro storico di Stazzano (01), attraversiamo l’incrocio e proseguiamo in leggera salita. Dopo poco meno di 100 m svoltiamo a destra, e poi subito a destra, trovandoci di fronte l’Oratorio. Giriamo immediatamente a sinistra e saliamo su ripido asfalto che arriva sino al Castello.
Seguiamo il segnavia CAI 200 prendendo il sentiero che costeggia il Castello e si inoltra nel bosco. Proseguiamo sul sentiero che alterna tratti ripidi ad altri meno ripidi, sempre seguendo la traccia principale e ignorando le deviazioni laterali. Quando il sentiero spiana, svoltiamo a destra sulla sterrata che giunge rapidamente all’asfalto, che seguiamo in salita in direzione del Santuario Madonna del Monte Spineto (02).
Al bivio teniamo la sinistra, sempre in salita, raggiungendo velocemente l’inizio della Via Crucis. La percorriamo integralmente, sino a giungere all’ingresso della galleria che passa sotto al santuario per portare a una prima balconata, noi giriamo ancora a sinistra per arrivare a quella di fronte al suo ingresso, godendo di un magnifico panorama su Valle Scrivia e Val Borbera. Su lato sinistro della facciata troviamo una fontana per rinfrescarci, ora torniamo indietro arrivando sino all’uscita della galleria. Qui prendiamo il sentiero, sempre con segnavia CAI 200, che scende a sinistra. Il primo tratto scende ripido e divertente, poi spiana gradualmente sino a innestarsi su una sterrata dal fondo sabbioso. Proseguiamo in piano sino a un bivio, dove prendiamo a sinistra in salita.
Una volta scollinati, scendiamo per raggiungere il passo di Bocca del Lupo (03), proseguiamo dritti e al bivio successivo teniamo sempre la principale sulla sinistra. Dopo un piacevole tratto pianeggiane arriviamo a un quadrivio dove svoltiamo a destra, salendo per una rampa molto ripida. Arrivati in cima, giriamo a sinistra costeggiamo una cascina e scendiamo velocemente su una piacevole sterrata, aggiriamo la cascina prendendo la strada ghiaiata che sale sulla destra, al bivio successivo teniamo sempre la principale che prosegue a sinistra, arrivando con un tratto in leggera salita alla Cascina Rughé (04), dove incontriamo la cartellonistica relativa ai Sentieri della Libertà, infatti, questa zona è stata teatro della Resistenza durante la II Guerra Mondiale. Al bivio successivo prendiamo a sinistra in discesa, entrando in un bel bosco lungo una bella strada forestale. Dopo circa 200 m svoltiamo a destra in piano, ignorando la deviazione a sinistra in discesa per Campolungo.
Al quadrivio successivo, giriamo a sinistra per una ripida rampa, superiamo una cascina, da cui finalmente scolliniamo per scendere rapidamente al Santuario Madonna della Neve o Cà del Bello (05). Il santuario meria una sosta per riposarsi, reidratarci e rinfrescarci grazie alla fontana che troviamo dietro di esso.
Ora ripartiamo prendendo la strada bianca che prosegue dal retro del santuario, sempre seguendo il segnavia CAI 200, saliamo rapidamente per poi scollinare appena dopo aver costeggiato una grande cascina ristrutturata sulla nostra destra. Al bivio successivo proseguiamo sempre in discesa tenendo la sinistra, la strada bianca diventa asfalto una volta entrati nella frazione di Albarasca (06). Continuiamo a scendere e, arrivati a una fontana alla nostra destra, giriamo a sinistra in ripida discesa. L’asfalto diventa mulattiera lastricata e, in uscita dal gruppo di case, sterrata dal fondo sabbioso.
Ci dirigiamo verso la zona dei guadi, seguendo la sterrata che scende rapidamente. Al primo bivio nel bosco teniamo la sinistra e continuiamo a scendere sino a giungere sulla stretta traccia che passa più volte gli stretti ruscelli, per un divertimento senza fine, soprattutto durante l’estate dove possiamo godere di una frescura altrimenti sconosciuta.
L’andamento è mangia&bevi, brevi rampe in salita seguite da altrettanto brevi picchiate sui guadi, seguendo sempre il sentiero che corre nel bosco e che a un certo punto prosegue sulla sinistra tra la folta vegetazione.
Il divertimento prosegue ininterrotto sino a quando non usciamo nel bosco, incrociamo una sterrata con segnavia CAI 145: girano a destra saliremmo verso Malvino e Bavantorino, noi invece proseguiamo a sinistra giungendo rapidamente all’asfalto, nei pressi del cimitero di Coquello (07). All’innesto sulla strada principale, svoltiamo a sinistra, trovando una fresca fontana subito alla nostra sinistra. Seguiamo la strada entrando in Sardigliano (08), attraversiamo il paese iniziando a salire in direzione Stazzano, scolliniamo nei pressi di un santuario, per scendere poi velocemente. In pochi chilometri torniamo al nostro punto di partenza. Di Cristiano Guarco 
Tappe del percorso e punti di interesse

Località attraversate: 01_Stazzano 220 m, 02_Monte Spineto 429 m, 03_Bocca del Lupo 389 m, 04_Cascina Rughè 445 m, 05_Madonna della Neva 485 m, 06_Albarasca 501 m, 07_Coquello 242 m, 08_Sardigliano 239 m

 

Partenza, arrivo e comuni attraversati
Partenza e arrivo
piazza Risorgimento, 6
15060 Stazzano (AL)
Alessandria
Visualizza su mappa
Comuni attraversati
Sardigliano, Stazzano
Fat Map

Strutture “Bike Friendly” consigliate

Caricamento...
AL CASTELLO - Albergo Diffuso
Alessandria | Alberghi, Residenze turistico-alberghiere
AL CASTELLO - Albergo Diffuso
L'unità diffusa è denominata La Casa di Rosa (3 stelle) ed è sita a Gavi, in via Cir.ne Porta Genova n. 7/1
Apri scheda struttura | Visualizza su mappa
Casa Coppi
Alessandria | Museo
Casa Coppi
Tra gli idoli incontrastati del ciclismo mondiale il nome di Fausto Coppi rappresenta, ancora oggi, un esempio per tutti gli atleti di questa disciplina e non solo. Se volete conoscere da vicino la vita e le vicende del Campionissimo, a Castellania è possibile visitare la sua casa natale: …
Apri scheda struttura | Visualizza su mappa
E-bike awareness
Alessandria | Noleggio bici, moto, quad
E-bike awareness
Noleggio biciclette a pedalata assistita, con servizio di consegna e ritiro a domicilio. Tour personalizzati con guida. Officina, negozio di accessori e libreria specializzata.
Apri scheda struttura | Visualizza su mappa
Forte di Gavi
Alessandria | Castelli, Fortezze
Forte di Gavi
La cittadina di Gavi, nota per il suo vino bianco, ha origini molto antiche, esisteva già nel neolitico, in epoca romana Gavium era un villaggio importante poiché posto sulla "bretella" stradale tra la via Postumia e l'Emilia. Già in quest'epoca si parla di un castello posto sulla sommità …
Apri scheda struttura | Visualizza su mappa
IL MULINO
Alessandria | Ristoranti e trattorie
IL MULINO
Hotel-ristorante sito in un antico mulino ristrutturato, qui si viene per il validissimo risotto al Montebore e per i gustosi piatti di carne. Alla sera, si possono gustare anche focacce e pizze cotte nel forno a legna. Buoni i vini.
Apri scheda struttura | Visualizza su mappa
La Bici di Braini Fernanda
Alessandria | Altro
La Bici di Braini Fernanda
La Bici è un'attività dedicata alla vendita di biciclette e alla fornitura di articoli d'abbigliamento ad hoc per ciclisti professionisti e amatoriali. Il negozio, con sede ad Arquata Scrivia, vanta anche una moderna officina per la riparazione e la manutenzione della tua bicicletta e offre un …
Apri scheda struttura | Visualizza su mappa