Novara

Una varietà inaspettata di ambienti e paesaggi

Il novarese si presenta con una varietà inaspettata di ambienti e paesaggi: la bassa pianura con distese d’acqua coltivate a risaie, intervallate da case coloniche, boschi, canali e fiumi con alzaie ciclabili; qui nasce il riso, nelle sue varietà più pregiate e caratteristiche, come il Carnaroli, il Roma, il Maratelli, il Razza 77 e con quelle meno tradizionali come i risi aromatici Venere e Artemide, dal chicco nero e ricchi di proprietà antiossidanti. Il passaggio delle stagioni è scandito dall’acqua, che dai ghiacciai del Rosa viene incanalata fino a raggiungere la pianura novarese a formare, quello che qui viene conosciuto come “mare a quadretti” primaverile; d’estate, quando il riso comincia a spuntare dall’acqua tutto si tinge di verde, che lascia poi il passo a un glorioso giallo oro in autunno appena prima della mietitura. È col riso che vengono cucinati i piatti tipici della tradizione novarese, uno fra tutti la paniscia, un risotto ricco cucinato con fagioli, salame della duja (salame morbido conservato sotto grasso) e verdure di stagione. I risi neri invece si abbinano perfettamente al Gorgonzola DOP, uno degli erborinati più venduti al mondo, che trova a Novara la sede del suo Consorzio di Tutela.

Dalle risaie alle colline dove è tutto un saliscendi di vigneti: nebbiolo, vespolina e uva rara sono tra i vitigni autoctoni e principali da cui nascono il Ghemme DOCG, il Boca, il Fara e il Sizzano e la gamma Colline Novaresi DOC che compongono la carta dei vini novaresi.

Novara, il capoluogo di Provincia, è dominata dall’altissima Cupola di San Gaudenzio, con i suoi 121 metri, opera di Alessandro Antonelli, architetto che ha progettato anche la Mole di Torino. Il centro storico è un grazioso salotto dell’800, dove trovano spazio anche testimonianze di un passato più antico.

Una moltitudine di chiese, abbazie, castelli e palazzi storici caratterizza il territorio, dando spunti di visita culturali sempre nuovi e insoliti.

Lentezza e calma sono caratteristiche richieste a chi voglia venire a visitare il Novarese: i molti percorsi ciclopedonabili permettono di far conoscere la zona attraverso le molte attività da praticare all’aria aperta, con i numerosi itinerari che si snodano lungo i canali irrigui, nelle colline o nei parchi e riserve naturali.

Cosa state aspettando? Venite, assaggiate e innamoratevi del Novarese!



www.turismonovara.it