Percorsi cicloturistici

...in bicicletta nel Monferrato

Ecco la Route 45 del Monferrato

San Salvatore Monferrato (24 km)
Caricamento...
Descrizione del percorso

La  chiamiamo Route 45, perché è un omaggio al 45° parallelo Nord, quello che attraversa buona parte di questa zona collinare del Monferrato (patrimonio dell'Unesco) e lo fa in ben 6 punti diversi, collocando ripetutamente il cicloturista proprio a metà strada tra Polo Nord ed Equatore!

Il percorso ad anello è un equilibrato insieme di rapidi saliscendi collinari dove non mancano elementi culturali, aspetti naturalistici e suggestivi panorami: così, per dirla come piace a noi, il cerchio anzi i cerchi si chiudono.

La partenza del percorso è da uno dei più antichi palazzi di San Salvatore Monferrato, ovvero dal Palazzo Carmagnola situato nell'omonima piazza del paese stesso.

Percorrendo un breve tratto in salita su via Prevignano, passeremo di fianco alla chiesa parrocchiale di San Martino (XV sec) e successivamente , seguendo il tracciato del percorso, affiancheremo la chiesa di San Siro (XVI sec) posta alla nostra destra.

Dopo circa 700 metri dall'inizio, svolteremo a sinistra in via Camurati dove, in prossimità di Villa Lingua  - ex quartier generale dello stato maggiore durante la seconda guerra d'indipendenza - inizia una discesa ghiaiata che ci porterà nella strada secondaria che collega San Salvatore ad Alessandria, punto più basso del percorso stesso.

Nel giro di pochissimi minuti lo scenario  cambia drasticamente, passando dal contesto cittadino a strade ghiaiate, verdi colline e pioppeti ma... la salita è subito lì, pronta ad attendere, immediatamente dietro l'angolo, per rivendicare la sua "fame" di fatica e la sua "fama" collinare tipica del Monferrato.

Dopo aver percorso quasi 2 km di sentieri ghiaiati di collina immersi nella natura, si ritorna per un breve tratto in paese per riprendere una nuova strada che porta al santuario della Madonna del Pozzo (km 3,930) piccola oasi di pace immersa nel verde dove è possibile sostare un po' e godere del magnifico panorama delle verdi colline che degradano verso il Parco del Po.

Nel riprendere il percorso in salita che porta verso la frazione di Frescondino, sarà possibile nuovamente ammirare la vallata verso il fiume Po da uno dei punti più alti dell'intero tragitto e, subito dopo, svoltando a sinistra verso la frazione di Valparolo (al km 5,7400) attraverseremo il primo dei 6 punti attraversati dal 45° parallelo (km 6,080)

Le strade percorse in questo tratto, sono circondate da cascine e vigneti, e non sarà difficile incrociare qualche trattore qua e là, ad ulteriore dimostrazione della vocazione fortemente agricola e rurale della comunità locale dedita all'agricoltura.

 Abbandoneremo la frazione di Valparolo dopo una lunga discesa asfaltata circondata dalla campagna e una volta arrivati alla provinciale verso Valenza  (Km 7,670) svolteremo prima a destra e dopo 200 metri a sinistra, verso la frazione di Fosseto.

Dopo quasi  400 metri, una nuova strada ghiaiata in salita, circondata da vigneti e campi distesi ed ordinati è pronta ad aspettarci  e  al km 9,990, (all'altezza di in cartello dell'acquedotto) troveremo un nuovo punto di passaggio del 45° parallelo.

Alla fine della strada ghiaiata, saremo pronti per riprendere nuovamente la strada asfaltata che porta verso il centro di San Salvatore, ossia la stessa piazza Carmagnola da dove siamo partiti e dove potremo rifocillarci e raccogliere nuove energie per la seconda metà del percorso.

Dal centro del paese (km 11,200) prenderemo via Panza  in direzione Casale Monferrato e, passando alla sinistra di un lungo muraglione posto sulla via, svolteremo a sinistra in via Suanno, procedendo fino  alla fine della discesa.

Lasciando via Suanno alle nostre spalle, svolteremo alla destra e percorreremo il lungo tratto di strada in salita al termine del quale (km 12,400) ci troveremo in via Frascarolo (ossia  la strada che collega San Salvatore Monferrato a Lu) e allo stop andremo a sinistra verso Lu : da segnalare che a destra dello stop è presente un'altra capella votiva.

I successivi  500 metri in direzione di Lu, saranno percorsi sul crinale delle collina, autentico spartiacque tra il versante Sud - verso la pianura alessandrina a sinistra - e le colline del Monferrato casalese - a destra - dietro alle quali, in giornate terse sarà ben visibile la catena delle Alpi marittime.

Esattamente 100 metri prima di una bella casa arancione sulla sinistra, percorreremo un lungo tratto in aperta campagna, autentica e suggestiva landa felicemente desolata,all'interno della quale il paese di Lu Monferrato farà da sfondo insieme a distese di noccioleti da una parte e vigneti dall'altra.

Dopo circa 1100 metri, poco prima di una cascina sulla sinistra, incroceremo il parallelo Nord per la terza volta e successivamente,all'altezza di un bivio dopo 200 metri, svolteremo a destra verso una strada sterrata.

Il panorama verso le Alpi e le colline oltre a essere impareggiabile, ripaga le eventuali fatiche per arrivare sino a qui e dopo essere passati sulla sinistra di una piccola casupola con la bandiera italiana sul tetto arriveremo ad un piccolo gruppo di case, ossia Valdolenga, frazione dal carattere fortemente rurale.

A questo punto (km 15,400) prenderemo la ripida discesa a destra e, dopo il sottopasso dell'autostrada, svolteremo a destra percorrendo tutta la strada fino alla sua conclusione in salita. In quest'ultimo tratto di strada, il 45° parallelo verrà incrociato al km 17,200.

Una volta giunti in cima alla salita si svolterà a sinistra per proseguire diritto e ritornare a San Salvatore Monferrato.

Al primo stop (km 19,00) noteremo alla nostra sinistra la presenza del vecchio ospedale Santa Croce (XV secolo) e svoltando prima a sinistra, verso Casale Monferrato, e poi a destra (dopo 100 metri), verso via Sottotorre, giungeremo qui al parco della famosissima torre paleologa  (sec. xv) con il caratteristico buco a forma di pera, seguendo la segnaletica verticale.

Nel parco attrezzato della torre, oltre a vedere il paesaggio circostante da un altro punto di vista, sarà possibile raccogliere le forze e riempire le borracce per prepararsi per l'ultimo splendido tratto del percorso.

Una volta raggiunta la sommità della collina, dove è situata la torre storica, sarà possibile prendere l'unica strada asfaltata che parte da dietro la torre per ritornare (dopo circa 400 metri)  nuovamente sul tracciato originale e, alla fine della discesa (km 19,900) svolteremo a sinistra verso un tratto ghiaiato, in strada Molinara.

Il percorso prosegue dritto e a 300 metri dall'inizio di Strada Molinara incrocia di nuovo il 45° parallelo per la quinta volta.  In prossimità di questo punto, costeggiando sulla sinistra un noto agriturismo del paese, seguiremo la naturale prosecuzione della strada ghiaiata in discesa verso destra.

Questo ultimo  tratto di strada ghiaiato (e poi sterrato) in mezzo alla natura termina dopo quasi 2 km in un altro punto basso del percorso e una volta raggiunta la nuovamente strada asfaltata (km 21, 8) svolteremo a sinistra verso la frazione di Fosseto.

Presa un'ulteriore svolta a sinistra, dopo 600 metri, seguiremo la normale segnaletica stradale indicante San Salvatore Monferrato, paese che raggiungeremo per la sosta finale (nel centro del paese) dopo quasi 2,5 km, non prima di aver incrociato il 45° parallelo per l'ultima volta al km 24,200. Ivan Reitano

Tappe del percorso e punti di interesse

 

Tappe del percorso e punti di interesse:

San Salvatore Monferrato: Chiesa di San Martino (XV sec), Chiesa di San Siro (XVI secolo) ; Palazzo Cavalli di . Germano (XVIII sec.), Palazzo Carmagnola (XV secolo); Torre dei paleologi (XV sec.); Santuario della Madonna del Pozzo (XVII sec); Ospedale di Santa Croce (XV sec.)
Frescondino; Valparolo, Valdolenga.

Note sulla cartellonistica:  quella presente è fedele rispetto alla descrizione del percorso fatta sul sito di Piemontebike.eu ma è sempre comunque raccomandabile affidarsi ad una guida capace e della zona in grado di essere aggiornata su eventuali cambiamenti delle condizioni dei percorsi che possono variare rispetto al momento in cui Piemontebike.eu ha svolto indagini di verifica e aggiornamento.

Raccomandazioni:

 

Usa sempre il casco, anche quando non è obbligatorio. Prima di partire avvisa sempre qualcuno sulla scelta dell’itinerario, se puoi portati un GPS e un cellulare, una borraccia sempre piena di acqua, se la distanza è impegnativa prevedi comunque una merenda/barretta di scorta. Vesti in modo adeguato. Meglio sempre a strati e con una mantellina antipioggia anti vento da tenere nel taschino della maglia. Usa sempre il pantaloncino con il fondello. La comodità è indispensabile per divertirsi e godersi meglio lo spettacolo di un viaggio. 

Partenza, arrivo e comuni attraversati
Partenza e arrivo
piazza carmagnola
15046 San Salvatore Monferrato (AL)
Alessandria
Visualizza su mappa
Note
Il circuito lungo 24,90 Km raggiunge una quota massima di 247 metri, una minima di 123 metri, totale ascesa: 561 metri, perdita di quota 559 metri

Strutture “Bike Friendly” consigliate

Caricamento...
B&B VALLARA
Alessandria | Bed & Breakfast
B&B VALLARA
B&B in un'antica cascina del Monferrato. Per tornare indietro nel tempo, riscoprire le tradizioni, i sapori e i profumi della campagna, godere di un magnifico giardino, del suo orto e della splendida vista sulle colline, in un'atmosfera rilassante. Betta vi accoglierà nella sua casa con il calore …
Apri scheda struttura | Visualizza su mappa
CASCINA NUOVA
Alessandria | Agriturismo
CASCINA NUOVA
Agriturismo Offerta di pernottamento in camere e/o unità abitative Organizzazione di attività culturali, sportive, ricreative connesse e integrate con le attività dell'azienda agricola
Apri scheda struttura | Visualizza su mappa
Ivan Reitano
Alessandria | Guide turistiche abilitate per la provincia di Alessandria
Ivan Reitano
Accompagnatore cicloturistico Guida turistica Guida escursionistica ambientale accompagnatore turistico Docente per centri di formazione professionale Mappatore
Apri scheda struttura | Visualizza su mappa